Strumenti personali
» Notizie » Art Bonus
Azioni sul documento

Art Bonus

Credito di imposta del 65% a chi sostiene la cultura

4 gli interventi a Valdagno su cui potrebbero concentrarsi le donazioni
Opportunità per i donatori definita dalla Legge 106 del lluglio 2014
L'agevolazione si applica solo alle erogazioni liberali in favore del patrimonio pubblico


Con la Legge n. 106 del 29 luglio 2014 è stato introdotto il cosiddetto “art-bonus”, uno strumento a sostegno della cultura che prevede un regime fiscale agevolato per quei donatori che decidessero di erogare specifici contributi destinati al patrimonio culturale pubblico.

Sono quattro gli interventi proposti e riguardanti:

  • pulizia e protezione del monumento a Gaetano Marzotto (statua, pannelli bronzei e superficie muraria) per un importo di 8.000 euro + iva;   
  • tinteggiatura dell'ingresso al Museo Civico “D. Dal Lago”, sostituzione corpi illuminanti, modifica all'impianto elettrico e nuvo arredo per un importo di 8.000 euro + iva;
  • nuovo arredo dell'atrio della Biblioteca Civica “Villa Valle” (19.000 euro + iva);
  • restauro della Venere di Milo all'ingresso di Villa Valle per un importo stimato di circa 5.000 euro.

Il regime prevede un credito di imposta del 65% sulle erogazioni effettuate fino a fine anno, mentre nel 2016 l'agevolazione passerà al 50%. Le donazioni possono essere rivolte ad interventi di manutenzione, protezione e restauro di beni culturali pubblici, sostegno ai luoghi e istituti pubblici della cultura quali biblioteche, musei e archivi. Possono inoltre essere oggetto di erogazioni lavori di realizzazione di nuove strutture, di restauro o potenziamento di quelle esistenti, delle fondazioni lirico-sinfoniche e degli enti pubblici che svolgono attività senza scopo di lucro nel settore dello spettacolo. Infine, l'art bonus è rivolto anche ad interventi di restauro, protezione e manutenzione di beni culturali pubblici.

Maggiori informazioni su www.artbonus.gov.it

Contenuti correlati